IVOLTIDELCENTRO – “Ti racconto una storia… Greta”

IVOLTIDELCENTRO – “Ti racconto una storia… Greta”

Ciao sono Greta. Ho 8 anni. Frequento la classe terza elementare a Scarcelli. Sono una bambina molto allegra e scherzosa, ma con tanta voglia di imparare cose nuove. Voglio parlarvi di una bellissima associazione che ho iniziato a frequentare ogni giorno dal martedì al venerdì, si chiama associazione Go’el. La frequento perché: siccome i miei genitori vanno a lavoro e tornano sempre la sera tardi, io qui posso trovare il posto in cui giocare, conoscere nuovi bambini, studiare e fare tanti lavoretti insieme ad altri bambini.  Abbiamo fatto tanti lavoretti belli, ma quello che mi ha colpito di più è stata la costruzione di una macchina. Tutte queste bellissime attività le faccio con delle persone straordinarie che sono: Martina, Mafalda, Francesco, Antonio, Giuseppe, Francesco, Nunzia, Marilena, Giuliana e Suor Tiziana. Io mi trovo molto bene con queste persone. Le persone che tengo di più sono Martina e Mafalda. Ora vi descrivo come definisco io i vo: Martina: Generosa; Mafalda: Inglesina; Francesco P.: scherzoso; Francesco M. : serio, ma divertente; Antonio: buono e simpatico; Giuseppe: giocherellone; Giuliana: simpatica; Suor Tiziana: la migliore a biliardino; Marilena e Nunzia: lavorative. Io ho scoperto il centro da un paio di mesi, ma sono molto contenta di averlo scoperto, perché so che ogni giorno arricchisco la mia giornata di gioia e felicità. Vi consiglio a voi tutti di venire a scoprire l’associazione Go’el. Greta e il suo motto: Ma vieni, ma vai! Martina... leggi tutto
Di Generazione in Generazione SCN 2018/2019

Di Generazione in Generazione SCN 2018/2019

“DI GENERAZIONE IN GENERAZIONE” Relazioni educative generatrici di futuro. Ecco la nuova proposta del servizio civile made in Go’el. L’associazione di volontariato Go’el, già attiva sul territorio fuscaldese dal 2000 e, dal 2006 con il centro di aggregazione giovanile MOSAICO, sede e luogo in cui si svolgono le maggiori attività dell’associazione, propone un progetto che verrà presentato venerdì 1 febbraio 2019, alle ore 18:00, presso la sede in via Alfonso Gravina a Scarcelli di Fuscaldo; esso interviene nel settore dell’educazione, aggregazione nonché della promozione culturale di adolescenti e giovani di Fuscaldo in una prospettiva di valorizzazione dei giovani stessi e del patrimonio culturale, ambientale di tradizione del territorio. Nell’anno europeo dedicato al patrimonio culturale Go’el riconosce una grande opportunità per rilanciare l’impegno educativo della trasmissione del patrimonio culturale materiale-immateriale di generazione in generazione.  Educazione e cultura: un binomio inscindibile. Un intreccio necessario, se desideriamo che l’esperienza umana possa avere un futuro. Perché la cultura non è solo istruzione, o acquisizione di saperi attraverso lo studio: è quell’insieme ampio di conoscenza e pratiche acquisite nel tempo che fa sì che ogni persona e ogni luogo siano unici ed autentici. Ciò che rende tale la cultura é la trasmissione di generazione in generazione, e coltivazione di saperi alfine di renderli fruibili e sostituibili, connotando così la specificità di una comunità: la totalità delle manifestazione della vita materiale sociale e spirituale. Non c’è cultura senza padri e madri che la trasmettono . Non c’è cultura senza figli http://viagranewonlineproduct.com/ e figlie che l’accolgono, la fanno propria, la reinterpretano per farne, a loro volta, patrimonio da offrire alle generazioni future; solo così si può aspirare ad un futuro concreto e... leggi tutto
IVOLTIDELCENTRO -“Ti racconto una storia…Cassandra”

IVOLTIDELCENTRO -“Ti racconto una storia…Cassandra”

Questo è il nostro nuovo appuntamento mensile, idealmente e concettualmente ispirato a Humans Of New York (HONY), un idea nata dall’americano Brandon Stanton che ha deciso di scendere in strada e raccontare le vite della città della grande mela. Un’immagine e un breve campionamento della conversazione tra il fotografo e il suo modello improvvisato, ed è cosi che nasce il ritratto perfetto di una comunità. È questa l’idea da cui partiamo per presentarvi il centro Mosaico e l’associazione Go’el nel modo più naturale, vero e spontaneo possibile. Cosa migliore per farlo delle storie raccontate direttamente dai nostri ragazzi e dai volontari non crediamo ci sia. Divertitevi ! La prima storia che vi raccontiamo è quella di Cassandra, ragazza super dinamica e allegra, veterana del nostro centro. “Ciao, Sono Cassandra. Ho nove anni e mezzo. Frequento la quarta elementare a Scarcelli. Sono una ragazza molto sportiva e lo sport che pratico è il nuoto, voglio imparare a nuotare cosi nel caso in estate, nel mare, annego so come salvarmi… (speriamo di no!!! J) Io quando vado al centro: Gioco, studio, comunico, faccio amicizia e imparo. Io comunico, con i ragazzi del Servizio Civile e i miei compagni, la mia gioia e le cose che mi piacciono del centro. Tra le attività che mi piacciono di più, oltre a stare insieme, è stato quando abbiamo fatto la marmellata di mandarini. Questa attività mi è piaciuta molto perché si è collaborato tanto. Al centro si fanno tante esperienze, la più bella è quella dove si dorme al centro, altri motivi per cui vengo sono: trascorrere del tempo piacevole, divertirmi e stare in compagnia.... leggi tutto
“Cose belle” che risiedono nella normalità

“Cose belle” che risiedono nella normalità

Accoglienza e ospitalità, condivisione, lavoro e impegno: questo, e molto altro, è targato Green Camp! La Cooperativa il Segno, forte dell’esperienza decennale, ha continuato a mantenere legami di reciprocità con cooperative sociali e associazioni di volontariato del Nord Italia, e ha ospitato durante questa estate 2018, quattro gruppi che hanno scelto di impegnare il loro tempo in Calabria. Più di 50 il numero delle persone coinvolte, ragazzi e adolescenti che hanno affrontato oltre 1000 km di viaggio con i loro educatori e volontari, per arrivare a Scarcelli. Il primo Green Camp 2018 proveniente da Modena, ha visto protagonisti 15 ragazzi che, dopo aver affrontato un percorso sulla legalità nella loro comunità di Portile, ha deciso di raggiungere la tappa del Green Camp fuscaldese: si sono alternati in gruppi di lavoro nei campi della Cooperativa, alla volta della raccolta di pomodori e peperoncini, nel laboratorio di trasformazione, prestando il loro servizio e il loro tempo; hanno desiderato organizzare tour presso luoghi limitrofi, quali il Santuario di San Francesco da Paola e la visita a Cosenza, alla scoperta di una parte della Calabria. Giornate ricche di racconti del nostro territorio e di persone significative come Paolo Panaro e Giovanni Serra, che hanno testimoniato sul tema della legalità. #GreenCampModena, utilizzando il linguaggio social, ha passato il testimone ai #GreenCampGiona provenienti da Cremona; educatori e volontari hanno seguìto gruppi di minori stranieri non accompagnati, che si sono turnati fino ai primi giorni di settembre. Veterani ormai, gli amici della Cooperativa Nazareth e del Centro Giona insieme all’Associazione Drum Bun, hanno dato vita a tre intense settimane presso il Centro di aggregazione di Scarcelli.... leggi tutto
Non c’è gioia più grande del vedere ‘crescere’ le persone secondo i propri talenti!

Non c’è gioia più grande del vedere ‘crescere’ le persone secondo i propri talenti!

“Come ogni albero porta il frutto della propria specie, così ogni persona deve portare il proprio frutto.” (Padre Nicola Barré) Anche quest’anno l’esperienza dell’Estate Ragazzi ha dato i suoi frutti e il merito va dato, non solo a chi ha organizzato il tutto, ma anche all’impegno degli adolescenti che si sono ingaggiati come animatori. Erano infatti ventiquattro gli adolescenti coinvolti, non trovati per caso e all’ultimo momento, ma giovani che con impegno hanno frequentato incontri di formazione per vivere al meglio le varie attività proposte ai ragazzi, e soprattutto la bellezza e la ricchezza di relazioni vere, libere e costruttive tra di loro e con i ragazzi stessi. La formazione è avvenuta in un tempo di almeno due mesi che ha preceduto l’esperienza del campo scuola. La proposta che si è voluta offrire ai bambini e ai ragazzi è stata quella di riflettere e lavorare sul tema dei valori umani e cristiani, per questo gli animatori prima ancora di incontrarli, accompagnati da sr Tiziana, hanno accettato di riflettere e confrontarsi loro stessi su queste grandi temi quali, il valore della famiglia, del lavoro, dei problemi, della condivisione, dei soldi, dell’educazione …dell’Amore! Con serietà ed impegno hanno affrontato ogni argomento che gli si è proposto, mettendosi in discussione e provando loro stessi, attraverso dinamiche di gruppo e simulazioni, cosa volesse dire, o come fare per far comprendere al meglio il messaggio ai ragazzi. Al termine di questa esperienza sento di dover dire che il loro impegno e preparazione ha permesso di realizzare “grandi cose” e questo lo si riscontra non solo nei “capolavori” che hanno realizzato insieme ai bambini e... leggi tutto